Sex in The City

“Perversione è quella parola che le persone noiose usano per chiamare le fantasie altrui”

Pensava fosse amore e invece era un Pompino! giugno 25, 2008

Giusto per riallacciarmi al post di Miranda ieri sera mi sono trovato a pormi una serie di dilemmi ancestrali. Dovete sapere che prima di dedicarmi al mestiere della Puttana Riconosciuta, sono stato fidanzato per ben 5 anni con un ragazzo, con cui sono stato molto bene e che tutt’oggi amo con sincerità ed afffetto pari ad un fratello!
Mi chiama nel pomeriggio e mi chiede se lo accompagno alla mostra d’arte di Javier Marin, che nel suo linguaggio vuol dire: “ho bisogno di parlare un po’ con te che sei l’unica persona di senso compiuto che io conosca!”
Bisogna dire che lui è molto simile a me per molti versi con la grossa differenza che io sono MOLTO, troppo chiaro nei miei rapporti, mentre lui tende diciamo ad omettere la verità (e credetemi che sono stato buono!)
Ci guardiamo la mostra e rimane esterefatto pure lui della bellezza della stessa, poi arriva la telefonata del ragazzo con cui si frequenta in questo momento, il suo “amante” attuale o così pensavo.
Sento una lunga discussione in cui l’altro lato del telefono era in piena crisi di gelosia sia perché era uscito con me, sia perché lui se ne sarebbe andato 3 giorni in Sardegna per lavoro.
Quando attacca la mia domanda sorge spontanea “non è un po’ troppo geloso per essere un’amante?” lui abbassa gli occhi “in effetti è un po’ paranoico” poi un colpo di genio mi fulmina “a meno che non abbia delle buone ragioni per esserlo? Ti sei fidanzato!” lui mi guarda e a denti stretti mi risponde affermativamente.
Ecco questa è una di quelle situazioni in cui non sai mai come reagire; me lo sono sempre chiesto: cosa accadrà quando il mio ex che amo si rifindazerà con qualcuno, cosa sentirò? riceverò una coltellata nelle viscere? Vorrò uccidermi?
Mi sorpresi persino io per la mia reazione, che non fu di rabbia, dolore o gelosia, ma semplice e pura ilarità!
Non so cosa mi colpì di più se il fatto che esattamente il giorno prima mi aveva regalato l’autoradio nuova oppure se fosse per il fatto che aveva paura a dirmelo! Perché tutti hanno il terrore delle mie reazioni? Perché tutti hanno così tanto il terrore di quello che penso, dico o giudico, sono veramente considerato un così tremendo giudice e sentenziatore che persino il mio ex ha paura a dirmi le cose? Non so ma tutto questo mi ha fatto sorridere, questo e il fatto che il suo “ragazzo” era assolutamente geloso di me. Non so perché ma la cosa mi faceva morire dal ridere soprattutto considerando che, essendo stato io a lasciarlo, di me non avrebbe dovuto temere… magari dagli altri suoi 18 amanti.. bhè… ecco si, loro potevano essere un grosso problema in una coppia!
“Ma che bello, sono contento per te, e quando è successo il lieto evento?” e lui “sei un falso, e una setimana fa” li non ho resisto e sono scoppiato a ridergli in faccia! Adesso capisco perché la settimana prima quando siamo usciti era rimasto così male sul mio exploit su Dorothy e “sul fatto che è assurdo fidanzarsi dopo 1 mese che esci con una persona!” 😀
A quel punto non ho resistito “e com’è successo, racconta è stato romantico?” e lui imbarazzato “bhè si è stato bello… anche se non ricordo esattamente dov’eravamo” notavo il fatto che tergiversava e cercava di cambiare discorso e di fronte a questo non ho potuto fare a meno di spingere la mia cattiveria e curiosità oltre il limite “Ti prego raccontami sono curiosissimo!” e lui imbarazzato come un bambino che è stato beccato dalla mamma a masturbarsi in bagno “Bhè ecco si è girato verso di me dicendomi: lo sai vero che io e te stiamo inisieme?” trattengo a stento le lacrime ” e tu come hai reagito?” i suoi occhi erano talmente bassi che a fine serata avrei dovuto chiamare uno speleologo per ritrovarli “bhè.. gli ho detto: Ah vabbè ok!”
E su questa frase è scoppiata una fragorosa risate che in confronto quelle che mi sono fatto in faccia a Dorothy erano una passeggiata di piacere!!!
Al che parte con una serie di giustificazioni varie assortite “guarda Ci che non ti devi giustificare, non con me, al massimo con te stesso” e inizia uno sproloquio di circa mezz’ora in cui mi dice che si è rotto le palle di essere tacciato per stronzo e quindi ha adottato una nuova tattica ovvero adattarsi agli stilemi attuali in cui una trombata è stare insieme e lo sperma è amore! Io rimango allibito, avrei preferito sentirmi dire che lo amava alla follia; avrei sentito meno offesa la mia e la sua intelligenza! E invece gli faccio “scusa… aspetta fammi capire… per quale motivo esattamente ci stai insieme?” e lui con una sentenza pari a quelle di biblica memoria “bhè è carino, ci scopo bene, tutto qui!”
Io ero imbarazzato per lui, non sapevo se ridergli in faccia o fargli le condoglianze per la morte prematura dei suoi neuroni.
Tutto questo però aveva messo in moto la mia testa, attorno a me tutte le persone sembravano impazzite, Dorothy, Ci, Al tutti che si frequentano dalle 2 alle 4 settimane con una persona e poi si mettono insieme.. a questo punto la messa in discussione del sottoscritto nasceva spontanea. Sono loro che sono nel giusto? Sono io che sto sbagliando considerando il fidanzamento una grande e forte condivisione animica in cui due persone si fondono creandone una terza, la coppia. Sono io che do troppa importanza al nome delle cose? Bisogna forse ritornare a quando eravamo adolescenti alle medie che ci si prendeva per mano e ci si diceva “tu vuoi essere il mio ragazzo?” e questo comportava il fatto di passare le merende insieme?
Giunto alla soglia dei 30 anni mi chiedo ancora quale sia la risposta giusta, però di fronte a me vedo sempre e solo una cosa, persone sole, persone che hanno paura della solitudine, persone che usano le altre persone solo come palliativo alla stessa. Usano queste persone non tanto per fare del sesso (cosa buona e giusta) ma per qualcosa di molto più meschino intellettualmente, non sentirsi soli.
Mi domando se sia realmente giusto usare le altre persone per completare una nostra mancanza, drogandoci di loro al pari di uno psicofarmaco. Che lo stare insieme stia diventando un’alternativa al prozac?
Forse sono un folle Don chischotte travestito da metresse ma non riesco a credere e non voglio credere che nel nostro secolo la solitudine sia così grande e devastante da portare a farci così tanto male.
Perché le persone non trovano la pace e la compagnia dentro di se, cercando di dare il giusto nome alle cose e smettendola di prendersi per il culo!
Metaforicamente la vedo un po’ come cercare di far crescere un seme sull’asfalto, puoi annaffiarlo ed esso potrà attecchire e fare qualche filo d’erba, come si vede ai bordi delle strade, ma quel seme non potrà mai dare un frutto, perché quel seme è troppo occupato a sopravvivere per poter pensare di vivere.

Annunci
 

15 Responses to “Pensava fosse amore e invece era un Pompino!”

  1. smallstar Says:

    Come hai ragione. Stare insieme a qualcuno solo perchè ci si sente soli. Ti racconto una mia esperienza a riguardo: mi ero messa con il mio primo ragazzo solo perchè mi sentivo sola. Lui non mi piaceva, ma cercavo di convincermi del contrario.

  2. smallstar Says:

    Non abbiamo mai trovato un vero feeling, così ABBIAMO (insieme) deciso di lasciarci. Come mi sentivo bene appena ci siamo lasciati!! Mi sentivo libera, ma soprattutto FELICE. Poi dopo ho conosciuto un’altro ragazzo. Non volevo ripetere lo stesso errore, ma quando me l’ha chiesto nn ho saputo resistere al suo fascino. Ho detto si quando il mio cuore urlava ‘no’!

  3. smallstar Says:

    Siamo stati poco tempo insieme, ma siamo stati BENE, FELICI. Adesso spiego dove voglio arrivare: quando ho risposto di si all’altro ragazzo che me l’ha chiesto ho pensato: ‘non voglio un ragazzo. Perchè non mi sento sola. Quindi perchè dopo la delusione che ho avuto non rispondo ‘no’?’ ma poi ho pensato che magari QUEL ragazzo era quello giusto. E infatti è stato così. Non mi ero messa con lui per solitudine. Ma per AMORE. Adesso cerco di non commettere più questo tremendo sbaglio.

  4. paopao1976 Says:

    Questo non è un post di Samantha…no!
    Pero’ mi piace…ed approvo lettera per lettera tutto quello che è stato scritto!

  5. @small: samantha nel film dice una grande frase quando lascia il bel biondo
    biondo: “cos’è tu non mi ami più?”
    sam: Certo che ti amo… è solo… io ti amo… ma amo di più me! e… ormai ho un rapporto con me stessa da 49 anni ed è su questo che devo lavorare!

    secondo me questa frase riassume bene i miei concetti! 🙂

  6. smallstar Says:

    È bellissima questa frase!! 🙂 mi piace tanto!

  7. @paopao: eheeh che centra anche samantha ha un cuore! 🙂
    inoltre sia io che il personaggio del telefilm non hanno mai preso in giro gli uomini, la sincerità è la base di tutto, anche nell’essere zoccola! 😀

  8. ExCoinquilina M Says:

    Brava Samantha ^__^
    e poi per non sentirsi soli ci sono gli amici o le amiche ^__^
    non ha senso mettersi con qualcuno solo perchè ci si scopa bene.. se no avrei un sacco di fidanzati :PPPP ^_______^

  9. Ok, ok. basta co ste fregnacce! Sono tornato da Palermo e mi ti ritrovo a parlar d’amore: ché ti sono mancato? ti sei depresso? 😀
    tranquillo sto qui!
    Alf**

  10. ehehe mio caro piccolo alfonso, tu mi manchi sempre con la tua squisita intelligenza sei l’unico che riesce a crearmi qualche difficoltà qua dentro e non posso che ammirare questa tua peculiarità! 😉

  11. Posto che tu sei + piccolo di me (lo so che ti delude visto i tuoi gusti ma tant’è) non mi stuzzicare mio tenero compagniuccio di blog che sono volitivo e ho la pazienza e la resistenza per avere tutto quello che ho desiderato davvero|
    Altung

  12. posto il fatto che il mio ex era piu grande di me di 4 anni e posto il fatto che la mia battuta sui ragazzetti era rivolta in particolar modo a miranda (lui sa perchè!) non puoi chiedermi di non stuzzicarti in quanto è come chiedere alla stessa acqua di non bagnare! 😉 Adoro le persone decise e che vogliono arrivare sempre ad un obbiettivo ben preciso, ti fa assolutamente onore, confermo la mia impressione su di te, interessante essere umano! 🙂 (o acquatico?) quasi quasi ti cambio il nome nel blog roll … 🙂

  13. p.s. adoro l’espressione “mio tenero compagnuccio di blog” mi suona tanto come compagnuccio di merende! ^_^

  14. …è un espressione che piace anche a me evocando la stessa immagine… a presto

  15. Concordo con te e forse è per questo che sono single da quasi 2 anni…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...