Sex in The City

“Perversione è quella parola che le persone noiose usano per chiamare le fantasie altrui”

Essere single o essere soli, questo è il dilemma! ottobre 25, 2008

Filed under: Senza categoria — sexinthecity - Samantha @ 4:52 am
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

into-the-wildEssere single oggi nel mondo gay è veramente così difficile?

Mi guardo attorno, sono quasi due anni che sono single. Di sicuro non giova troppo alla mia pelle visto la discontinuità con cui scopo, ma di sicuro non mi sento male, non più di quanto non si senta un essere umano medio.

Ma allora perchè tutti ricercano questa agognata felicità? e sopratttutto perchè la felicità è solo considerabile insieme a qualcuno?

Stasera parlavo con Dorothy il quale si è

finalmente fidanzato con buona pace dei miei coglioni e mi ero sperato di non sentirlo più lamentare almeno fino al prossimo lascito (e non certo ereditario).

Vi stupirà sapere che invece è triste… sconsolato e non si sente felice! perchè direte voi? Non perchè è in crisi con il suo ragazzo… bensì perchè è in crisi con se stesso! Mi addirittura citato una frase presa da In to the wild ovvero che “la felicita’ non e’ tale se non condivisibile..”

Partendo dal presupposto che la morale di quel film è: “se sei un pazzo furioso con problemi di personalità e di socialità, vai da una brava terapista anzichè far finta di essere un cacciatore di sta ceppa nel bel mezzo dell’alaska e morire a causa di una cazzo di bacca perchè nonostante la laurea manco sai leggere!”

al di là di questa mia personalissima visione… 😀 che ovviamente potete anche non condividere, quella frase è di una banalità oltre che di un’assurdità più unica che rara.

Non solo sean pean ci vuole far credere di essere un bravo regista, ma ci vuol far pure credere che tutto quello che studiosi e spirituali di un intero mondo hanno fatto era una cazzata e avrebbero dovuto farsi una sana scopata anzichè cercare un’illuminazione… vallo a dire al caro Siddharta che scopava come un riccio e ha deciso la quiete e la solitudine di un’albero!

Ma anche qui divagazioni a parte sulla spiritualità, pensare che la felicità sia una cosa raggiungibile solo in condivisione con altre persone, la trovo quantomeno malsana. Se poi consideriamo che Dorothy si lamenta del fatto che il suo ragazzo è lontano (100km) e che lo può vedere solo il fine settimana…

E allora mi continuo a domandare, perchè abbiamo così realmente bisogno di qualcuno per condividere la nostra felicità?

Siamo oramai così abituati a non stare da soli che anche quando stiamo in coppia ma distanti 100km non riusciamo a stare bene… Abbiamo bisogno di un ammorbamento costante da parte del nostro partner per poter fingere di essere felici?

Sarei proprio curioso di sapere la vostra opinione al proposito…

Annunci
 

4 Responses to “Essere single o essere soli, questo è il dilemma!”

  1. vago Says:

    Io se sono solo tendo all’autodistruzione….
    il problema è che spesso preferisco questa strada.

  2. dipende dalle fasi della vita, sam.
    ci sono fasi in cui stai meglio da solo; altre in cui stai meglio in coppia. La verità assoluta non esiste – ed ogni persona cambia esigenze a seconda dei momenti della vita.

    Detto ciò, mi ritiro per deliberare. Al cesso.

  3. L’ho detto + volte, e non lo voglio ripetere più: IL MONDO GAY NON ESISTE! :D.
    Torniamo ora a parlare del dubbio che ti attanaglia (anche se mi sembra un dubbio retorico il tuo) .
    il ragazzetto dalle scarpe rosse, da qui l’appellativo, è appunto un ragazzetto e confonde (e lo fai di conseguenza pure tu) diversi piani: da una parte sta la felicità (se esiste e se non sono picchi di endorfine rari e improvvisi) da un’altra parte sta la condivisione, in una parte ancora diversa sta il voler essere fidanzati, ancora da un altra il sentirsi fidanzato.
    Riassumendo, sennò diventa un post e voglio andare a comprarmi delle camice nuove…
    si è felici sempre da soli ma lo si può condividere con chi hai grande intimità senza però poterlo essere in due, si è contenti per l’altro.
    La felicità come l’infelicità la si vuole e la si DEVE, condivedere se c’è un rapporto che ha ambizioni di amicizia, amore, fratellanza. Tutto il resto è una sega!
    un saluto orsacchioso

  4. smallstar Says:

    Stare soli… Io è 3 mesi che sono fidanzata e mi manca da morire la vita da singleee!! Credo che essere fidanzati, alla lunga stanca, e parecchio pure. Certo, a volte si ha bisogno di compagnia, ma altre volte questa compagnia può fare male se non si è felici.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...