Sex in The City

“Perversione è quella parola che le persone noiose usano per chiamare le fantasie altrui”

One Short Day in the Ethernal City – Parte II novembre 13, 2008

10112008294-Edit

Ora per quanto la mia fantasia sessuale mi porti ad infiniti voli, ad andare con un fidanzato proprio non ce la faccio, la parte dell’amante non mi si addice.
Decido quindi di rinunciare a quel sensuale bocconcino che mi si pone di fronte e che avrebbe facilmente ceduto alla mia corte.

Lo ammetto, avevo voglia di rivederlo ma ero perplesso… scendere a roma? io… Sam… per vedere qualcuno… oltrettutto fidanzato… decisamente anomalo… e poi penso: “nel fine settimana sarà sicuramente con il suo ragazzo!”

Mentre parlo e spiego tutto questo a Bree lui mi guarda perplesso “in realtà tu non mi stai chiedendo un consiglio, tu vuoi solo tirare fuori quello che vuoi fare. Tu, hai già deciso!”

Quanto aveva ragione quella finta signora americana trasferita nella periferia Toscana mentre cucinava degli splendidi rigatoni alle verdure! 😀

Ma la mia non

(more…)

Annunci
 

One short day in the Ethernal City – parte I novembre 10, 2008

//flickr.com/photos/8230500@N04/Colonna Sonora: One short day in the Emerald City (Wicked the musical)

Mi alzo dopo aver dormito 6 ore, la serata passata via skype con un mio forse futuro amante che però è tristemente lontano…

Ragazzino simpatico, trentanni, romano, alla sua prima esperienza con gli uomini… ancora vergine come mamma lo ha fatto… fa quasi tenerezza alle soglie del 2010 sentire queste cose, qualcuno forse vive ancora nelle favole. Le mie purtroppo hanno smesso di vivere di pegasi e rosa unicorni per vivificarsi con principe azzurri con l’orchite e orchi più o meno passivi che al confronto luxuria pare un vero maschio! Ma di questo vi parlerò un’altra volta! 😉

Ma torniamo a casa mia; scendo le scale e mia madre come tutte le sante mattine che dio mette in terra decide di rompermi i coglioni, il suo non è un

(more…)

 

Cieli neri ottobre 24, 2008

Filed under: Amore,gay,omosessuali,omosessualità,Pensieri,sesso — sexinthecity - Samantha @ 1:52 am

una spiaggia particolarmente oscuraPasseggio in riva alla consapevolezza, vedendo le nubi che diradandosi lasciano il posto al tramonto.

Poco lontano da me, una coppietta è intenta in una laringoscopia mentre, nelle mie cuffie meryl streep canta che il vincitore prende tutto..
Le luci del molo, si accendono come la curiosità che in questi giorni mi pervade.

Tante cose stanno accadendo e vecchi e nuovi amanti si riaffacciano dagli armadi.

Come miranda aveva

(more…)

 

ancora una volta… ragazzo! ottobre 19, 2008

occhio azzurroEro li questa sera, bevevo un caffè con un’amico di roma che sta lavorando a viareggio, guardo il cellulare, circa le 2.

Saluto il mio amico, mi volto, esco… e li… su quell’uscio che svariate volte varco nei fine settimana lo vedo, bello come un tempo, forse anche di più, bello come quando accanto di banco ci scambiavamo occhiate complici e bigliettini con la risoluzione degli esercizi.

Colui di cui ero innamorato da ragazzino era li davanti a me e ora come allora, mi guarda e mi sorride con i suoi occhioni azzurri e pieni di

(more…)

 

Deimos e Phobos ottobre 11, 2008

Filed under: Amore,gay,Pensieri — sexinthecity - Samantha @ 3:27 am
Tags: , , , , , , , , , , , ,

Deimos e phobos stanno in agguato come la scintilla di vita di un parto non voluto. Mi aggiro pensieroso per vie d’acqua il cui salmastro mi ricorda di essere in bilico tra realtà che non mi appartengono più e sogni che vorrei vedere realizzati.

Respiro lentamente e lui mi ascolta nel mio lamento. Si sta finalmente svegliando dopo la pausa estiva, ebro di tutte quelle persone che nella calura abusarono di lui . Uno scafo blu come la notte si riflette nel suo nero creando frastagliate geometrie che mi ricordano un kaleidoscopio di assurdità..

E tutto questo (more…)

 

Cambio di rotta ottobre 9, 2008

Filed under: Amore,erotico,erotismo,gay,omosessuali,omosessualità,Pensieri,sesso,sex and the city — sexinthecity - Samantha @ 12:51 pm

Salve a tutti!

Prima di tutto voglio scusarmi per la mia prolungatissima assenza, purtroppo la mia vita in questi ultimi mesi non è stata delle più semplici e il poco tempo che avevo a disposizione dovevo utilizzarlo in comodo e appassionante sonno (quelle 4 o 5 ore per notte!) per tanto mi sono visto costretto a non scrivere più.

Ci sono alcune novità riguardanti questo blog, la prima di cui probabilmente vi sarete accorti è la mancanza della mia amica Miranda. In molti mi hanno chiesto se avevamo litigato o cose simili. La risposta è No, ma probabilmente da buone amiche condividiamo anche il karma e non potendo anche lui più seguire questo blog ha preferito levarcisi, portando con se i suoi post… ma nulla vieta che un giorno ritornerà magari un po’ meno presente per via dell’uni però a deliziarci con qualcosa di suo, con la sua tipica cattiveria da giovane frocio (si lo so anche io non sono da meno, ma sono vecchio!).

La seconda grossa novità è dovuta in parte ad una riflessione personale e in parte a quello che mi ha scritto un’amico. Mi rendo conto che questo blog è divertente e a tratti ironico, ma non è del tutto reale. Non perchè quello che c’è scritto non lo sia, tutt’altro, non vi abbiamo mai raccontato balle, ma semplicemente perchè vi abbiamo sempre (o quasi) raccontato quello che accadeva dalla “cintola in giù” (cito testualmente le parole del mio amico) mentre per completezza di informazione e soprattutto per onestà intellettuale, dovrò iniziare a scrivere quello che accade anche dalla “cintola in sù”

Inoltre i post saranno nettamente ridotti, da 1 al giorno passeranno ad 1 o 2 al massimo alla settimana in quanto di più purtroppo non ce la faccio proprio.

Un abbraccio fortissimo a tutti coloro che mi seguono e che mi scrivono e ricordatevi, Samantha è tornata! (si lo so, suona u po come una minaccia) 😉

 

viaggio a roma – giovedi luglio 17, 2008

sottotitolo: Meglio un’orgia oggi o un pompino domani?

Decido di non poterne più di casa mia e di viareggio, ho bisogno di fare un po di sano turismo sessuale a roma e soprattutto ho bisogno della tranquillità che solo la casetta nella città eterna mi riesce a dare.

La mattina mentre sbrigo un appuntamento di lavoro ho la malaugurata idea di tamponare uno, premetto che da quando ho la patente è il primo incidente che faccio e quindi non avevo la benché minima idea di quello che vi era da fare. In compenso mando un messaggio a Miranda dove gli faccio presente che il malcapitato era un idraulico… ora non so se è stato il fatto della lotta di classe, dell’immaginario erotico o chissà quale altra cosa, ma la botta alla sua macchina non sarebbe stata l’unica botta che gli avrei dato! Ma pareva brutto dire all’aitante idraulico “scusa, visto che ti ho già tamponato la macchina.. ed ora mai abbiamo una certa confidenza, posso tamponare te?”

La partenza per roma era prevista alle 3 del pomeriggio ma non riesco a partire prima delle 10 di sera, considerando che miranda e amiche varie mi aspettavano per le 9 a roma.. ero un tantino in ritardo. Avverto le mie amiche che arriverò tardissimo e mi incammino in macchina verso firenze.

Sull’autostrada mi chiama Mimi che aveva organizzato una simpatica orgetta e io sarei stato l’ospite d’onore, purtroppo ero già partito, mi mordo la lingua e proseguo verso roma! Chiamo Miranda “Amore, sappi che per venire da te ho rinunciato ad un orgietta con ragazzini, mi devi un pompino!!!”

Lungo il tragitto visto che mi (more…)